Fondazione «Giovanni, Maria Teresa e Marino Piazzolla» riconosciuta con deliberazione n° 6487 del 1 Luglio 1988 Giunta Regionale del Lazio

e-mail: fondazionepiazzolla@libero.itaggiornato il 05/06/2019

Studi » Dario Bellezza: Settimino clandestino

"Ogni poesia è misteriosa; nessuno sa interamente cosa gli è stato concesso di scrivere" (Jorge Louis Borges).

Il destino dei poeti autentici è difficile, tortuoso, sempre precario. I poeti sono sputi che fendono la nebbia del vivere quotidiano, offrendo un labile sostegno a chi accetta d'afferrarlo, poi subito scompaiono, si dileguano perché: "Oggi è prigione il muoversi. Ma reca l'ala del respiro, / Forse non più barriere c'è tra il sogno fatto / E l'incubo del mondo, in cui si aliena il fiato / D'ora in ora. Ormai tutti sconfitti..." .
Marino Piazzolla, viaggiatore attento e puntiglioso in questo magnifico ma anche tragico secolo, con le sue guerre e le sue rivoluzioni politiche e scientifiche, è un poeta che attraverso il frammento giunge immediatamente al cuore del problema generale: "Dio forse è questo luogo in uno sguardo / Pieno d'un tempo fermo".
Nato nell'assolata Puglia nel 1910 emigra a Parigi già negli anni Trenta, un momento in cui la metropoli francese e tutta un pullulare di movimenti artistici e poetici. Tornato poi in Italia, si stabilisce a Roma dove vive fino alla sua dipartita che avviene nel 1985. Dunque Marino Piazzolla è un figlio , eppure come poeta non è facilmente accomunabile alle maggiori poetiche del novecento: non si rifà alla linea ingenua, non aderisce neppure ai puristi, non è uno sperimentalista, non è un avanguardista forse possiamo avvicinarlo, per difetto, alla zona lirica anche se il suo lirismo è molto controllato e sprofondato nella solttudine. Sì, perché Marino Piazzolla pur avendo per l'amicizia una specie di venerazione e pur essendo amico: di Gide, Valéry, Eluard, Breton, Cardarelli, Govoni, Falqui..., era persona schiva e solitaria. È Giacinto Spagnoletti a ricordarcelo: "Piazzolla non era soltanto scrittore generoso; nella cerchia dei transfughi e dei mistici a cui apparteneva, di fatto godeva di una caratteristica sua propria: sapendo di non poter contare sull'aiuto di nessuno, agiva sempre seguendo un istinto profondo: cercare nell'amicizia il conforto supremo".
Del resto Piazzolla indaga, esplora, fruga tutti i sentimenti veri: amore, amicizia, gelosia... La sua poesia è intrisa di passioni forti. Con intensità straziante l'esterno investe il poeta, il quale immette stilla pagina in fiotti: sensazioni e tremori, paure e sussurri, comefossero note d'una sinfonia naturale.
Attesto che riscoprire questo genuino poeta non è solo un gesto riparatore, ma un'azione morale e politica, nel suo significato più recondito, ovviamente. Ridargli il suo spazio è una iniziativa dovuta alla poesia e a tutti coloro che la rispettano e che la amano. "L 'omaggio " a Marino Piazzolla mi ha coinvolto, i versi del poeta mi hanno preso nelle loro dolci spire e non sono riuscito a liberarmene fino all'ultima parola. La forza di quest'opera sta nell'affondare le proprie radici nel drammatico groviglio del vivere, fino a seguire tale labirinto nelle ramificazioni più ardue e dolorose per lo spirito dell'uomo. Il poeta si presenta con sferzante ironia: " Sono un settimino clandestino", e ancora "Da casa me ne andai / con l'umido nelle tasche / e una viola all'occhiello", dichiara così la sua poetica:
"Porto a spasso la vita". Nella poesia di Piazzolla troviamo echi dell'Ottocento francese, ma anche Apollinaire con le sue tematiche sul moderno, sentiamo l'influsso di Leopardi e il ritmo di Valéry, intuiamo i crepuscolarismi cardarelliani ma anche le cesure tipiche di Dino Campana. Ma con colpi d'ala continui Marino Piazzolla personalizza ogni verso. La Parola è poggiata su una intelaiatura classica e il verso libero è usato come spartiacque. La lingua, spesso spoglia, è sempre altamente incisiva. Il verbo lenisce taumaturgicamente la ferita, ma non può guarirla perché questa è connaturata all'essenza del vivere.
Marino Piazzolla si affaccia con il candore ora aggressivo ora disarmante di chi si cura poco delle scuole poetiche, lui scandaglia le frustrazioni dell'uomo di fronte agli eventi quotidiani, badando soprattutto al dolore e alla morte, in una specie di fatalismo postbaudeleriano. Ovviamente non è che il nostro autore non tenga presente la ricerca poetica, anzi è attentissimo al divenire della scrittura, ma non si ingabbia: è un solitario per scelta. È un pellegrino d'amore che si maschera dietro i vocaboli, ma le risposte alle sue profferte sono inadeguate, inappaganti, incomplete e così il poeta perlustra la memoria: " Sento la calma / dei giorni felici / Ma c'è il calore spento / Del primo autunno / E il tremolio dei vetri / Per ogni via". Dopo l'amore per la natura, per i piccoli sguardi e i cambiamenti quotidiani, c'è l'amore a due: "Amare è andare in due / Smarrire il tempo, / Fermarsi dove eterna / Soffia la brezza di Dio".
L'opera di Marino Piazzolla è disseminata di magnetismi amorosi, di aure di simpatia che risultano essere piccoli indispensabili pezzi del mosaico opera. Il percorso di conoscenza è ricondotto a un cammino interiore, soggettivo. Il lavoro dello scrittore, sia quello poetico che quello critico, è teso alla rivalutazione di quanto viene modernamente definito soggettivo, spesso sinonimo di poco affidabile. Per il nostro autore invece soggettivo significa creativo. Non è un caso che Piazzolla tratti i problemi fondamentali dell'esistenza, con tutte le implicazioni che comportano. E non è neppure incidentale che mostri l'uomo come un piccolo dio creatore. Creatore soprattutto del pensiero.
Dalla mente nascono i miti, gli archetipi delle forme viventi e in ognuna di esse possiamo riconoscere un volto che "Disceso nell'abisso della vita, stenta a ritrovarsi".
Il vero poeta sceglie la sua libertà nella scrittura ed è sempre una bellissima sorpresa accorgersi che anche in periodo di allineamento, c'è qualcuno disposto a stare ai margini: "Ho scelto la libertà d'essere / L 'ultimo dei poeti non di moda / Senza l'onere di servire da sciocco / Le vuote e sempre stupide ideologie". È meraviglioso scoprire che qualcuno è capace di correggere certi errori del moderno, riuscendo con la poesia a squarciare il velo: "Non v'è istante / Che nel silenzio non giunga / Tremore di rapida morte" dove però la morte è solo gesto estremo, silenzio, proprio come la poesia. L'" Omaggio "offre un 'ampia documentazione dei vari timbri poetici di Marino Pasquale Piazzolla.
La musicalità è spesso scarna, secca, ma tagliente, profonda. La cellula del verso si moltiplica e si espande nella visione d'insieme e, pur nella differenza e nella diversità, il nucleo di fondo del tono è sempre e comunque il dolore.
La poesia di Piazzolla è laica, in alcuni accenti, addirittura, sapienziale, eppure spesso viene voglia farne un uso religioso. Viene la tentazione di usarla come talismano. Trattasi insomma di un dono immenso che il lettore non può e non deve disperdere. Piazzolla sperimenta internamente al suo versificare un'acustica fatta di stridori e di accordi perfetti: "Ricordi e bruci / Con l'ombra che si distacca / E muore nella voce / Ad ogni stagione andata. / Un giorno ritornerai / E tua sarà la morte / La morte che si ripete". Lo specifico, o se si preferisce il mistero della poesia di Marino Piazzolla, può essere colto più facilmente nelle ultime composizioni, vedi "Viaggio nel silenzio di Dio" o "Il pianeta nero", che,sono legati con un filo di ferro a "Lettere della sposa demente" e che sono, secondo me, opere fondamentali di tutto il suo percorso artistico, percorso sempre in movimento. Gran parte della ricerca tecnica di Piazzolla si rivolge testardamente aforzare i limiti e le regole, ma senza mai cadere nello sperimentalismo fine a se stesso, nel gioco freddo e algido di troppa poesia novecentesca. Tutto il percorso letterario di Piazzolla dimostra egregiamente che la poesia è possibile oltre ogni sospetto, e la trasparenza ideologica può farsi trasparenza linguistica, come appunto succede in questo poeta schivo e solitario. Dobbiamo dunque essere grati a Velio Carratoni e alla Fondazione Piazzolla per averci restituito questa voce autentica.
Il corpus poetico dello scrittore induce, per la sua complessa valenza, ad un incontro attento e meditato con la creatività di Marino Piazzolla, un artista in continua lotta con la libertà e con il rigore e i cui prodotti poetici sono lame che lacerano l'anima del lettore.

Dario Bellezza

su

Cerca nel sito
BIBLIOGRAFIA di Marino Piazzolla
aggiornata
OMAGGIO
A MARINO PIAZZOLLA
versione ONLINE
Vol. 1 - ANTOLOGIA
Vol. 2 - CRITICA
IL 5 PER MILLE PER
SOSTENERE LA FONDAZIONE PIAZZOLLA [2018]
Fondazione Piazzolla - Ritrovaci su Facebook
Fondazione Piazzolla - Seguici su Twitter
NEWS
- Giugno 2019
Pubblicazione
Il fiore della poesia colombiana d’oggi
- 3 Aprile 2019
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 248
VIDEO
- Aprile 2019
Pubblicazione
Il fiore della poesia boliviana d’oggi
- 03 Aprile 2019
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 248
- Gennaio 2019
Rivista "Fermenti"
n.248
- Novembre 2018
Pubblicazione
Scrivi!
- 24 Ottobre 2018
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 247
VIDEO
- 29 settembre 2018
Premio Città di Trento 2018 per la traduzione poetica a POESIE SCELTE di William Cliff
- Luglio 2018
Rivista "Fermenti"
n.247
- Maggio 2018
Pubblicazione
Enlures
- 14 marzo 2018
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 246
VIDEO
- 16 Marzo 2018
Serata dedicata a V. Krivulin, A. Mironov, E. Schwarz
- 11 Marzo 2018
Presentazione
Nel cristallo della stella Mizar
- 14 Marzo 2018
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 246
- Febbraio 2018
Pubblicazione
Nel cristallo della stella Mizar
- Dicembre 2017
Rivista "Fermenti"
n.246
- 23 Novembre 2017
Presentazione recenti titoli Fermenti
VIDEO
- Novembre 2017
Per Nencioni
con 35 lettere inedite
- 09 Agosto 2017
Incontro a S. Ferdinando di Puglia
- Giugno 2017
'900 OUT
Scrittori italiani irregolari
- 21 Aprile 2017
Presentazione
DISPACCI SENZA REPLICA
di Mario Lunetta
VIDEO
- 21 Maggio 2017
Giornata di studi
LEOPARDI TRA POESIA E FILOSOFIA
- 09 Maggio 2017
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 245
- In ricordo di
Giorgio Bárberi Squarotti
- 15 marzo 2017
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 245
VIDEO
- 30 Marzo 2017
Presentazione
Prove aperte vol.2
- 18 Marzo 2017
Vernissage
Le distanze tra i filari
- Marzo 2017
Quando il rumore della vita teme la propria eco
- 15 Marzo 2017
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 245
- Febbraio 2017
Pianisterie
- Febbraio 2017
Rivista "Fermenti"
n.245
- Gennaio 2017
PROVE APERTE vol. II
- Novembre 2016
LE ANCELLE DELLA REGINA MAB
- Ottobre 2016
DISPACCI SENZA REPLICA
Ragionamenti secondari su cultura e società
- 10 settembre 2016
Premio Feronia 2016 per la saggistica assegnato a Prove aperte vol. 1
- 14 giugno 2016
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 244
VIDEO
- 11 Maggio 2016
Incontro Tra qualità e tendenza: le voci di una letteratura che resiste
VIDEO
- 14 Giugno 2016
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 244
- Maggio 2016
Critica e storia
Rendiconti per il Duemila
- 25 maggio 2016
Incontro-dibattito su
Prove aperte. Materiali per uno zibaldone sui teatri
- Aprile 2016
Rivista "Fermenti"
n.244
- 11 maggio 2016
Presentazione La costituzione del testo e
Di traverso il Novecento
- 9 marzo 2016
Presentazione Il digiuno natalizio
- 25-26 febbraio 2016
Presentazione Il digiuno natalizio
- Febbraio 2016
Pubblicazione
Il digiuno natalizio
- 03 febbraio 2016
Presentazione Di traverso il Novecento
- 2 dicembre 2015
Presentazione Di traverso il Novecento
VIDEO
- 25 novembre 2015
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 243
VIDEO
- 20 novembre 2015
Presentazione Le due scarpe sinistre dei poeti
- Ottobre 2015
Pubblicazione
Prove aperte vol. I
- Ottobre 2015
Pubblicazione
La costituzione del testo
- Settembre 2015
Rivista "Fermenti"
n.243
- Presentazione 21 Aprile 2015:
FOTO e VIDEO
- Giugno 2015
Pubblicazione
Poesie scelte
- 20 Giugno
Inaugurazione mostra e conferenza:
Marino Piazzolla: poesia, arte, pensiero
- 20 Giugno-5 Luglio
Marino Piazzolla: mostra dipinti, disegni, sculture
- Giugno 2015
Pubblicazione
Le due scarpe sinistre dei poeti
- Testimonianze AUDIO:
Velso Mucci: letture
- Giugno 2015
Pubblicazione
Di traverso il Novecento
- Aprile 2015
Pubblicazione
Scritti diversi e dispersi.
Saggi
- 21 Aprile 2015
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 242
Leopardi. La cognizione del vero
- 18 Aprile 2015
Presentazione
Tenori
- Gennaio 2015
Pubblicazione
Leopardi.
La cognizione del vero
- Gennaio 2015
Pubblicazione
Tenori.
Il Pavone, l’Espada e il Salice piangente dal Barocco alla fine dell’Opera
- Dicembre 2014
Rivista "Fermenti"
n.242
- Luglio-Agosto 2014
Mostra Marino Piazzolla scultore. Hudèmata
- 17 Luglio 2014
Presentazione
La vocazione sospesa
- 18 Giugno 2014
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 241
NUMERO DA COLLEZIONE
- Maggio 2014
Rivista "Fermenti"
n.241
- Maggio 2014
Pubblicazione
Le verità della letteratura
- 26 Marzo 2014
Presentazione
La vocazione sospesa
- Marzo 2014
Pubblicazione
Le mie teorie eretiche
Conversazioni a Radio France Culture
- 13 Dicembre 2013
Scritture in movimento
Video
- 29 Ottobre 2013
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 240
Video
- Dicembre 2013
Pubblicazione
Esilio sull'Himalayacon traduzione greca a fronte
- Ottobre 2013
Pubblicazione
La vocazione sospesa
- 29 Ottobre 2013
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 240
NUMERO DA COLLEZIONE
- Ottobre 2013
Rivista "Fermenti"
n.240
- Testimonianze VIDEO
Conferenza Concerto
Il passaggio come luogo poetico
- 16 Aprile 2013
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 239
Video
Foto
- Febbraio 2013
Rivista "Fermenti"
n.239
- Fahrenheit Rai Radio 3:
Su Lo scrigno del dialetto
Meli Porta Belli Di Giacomo
- PREMIO
PENNE - PIAZZOLLA 2012
Vincitori
Motivazioni
Foto
- Intervento inedito
di Donato Di Stasi
su Biancamaria Frabotta
vincitrice
Premio Penne-Piazzolla
Poesia Edita 2012
- Intervento inedito
di Maria Grazia Calandrone
su Biancamaria Frabotta
vincitrice
Premio Penne-Piazzolla
Poesia Edita 2012
- PREMIO
PENNE - PIAZZOLLA 2012
1 dicembre 2012
INVITO
- Recensione da "L'Unità":
Lo scrigno del dialetto
Meli Porta Belli Di Giacomo
- PREMIO
PENNE - PIAZZOLLA 2012
POESIA EDITA E INEDITA
- Recensione:
"Fermenti" n.238
- Testimonianze VIDEO:
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 238
- Testimonianze VIDEO
Presentazione
Lo scrigno del dialetto
- Recensione:
Testimonianze critiche per
Marino Piazzolla poeta vol.2
- Testimonianze VIDEO:
04 Marzo 2008
Le voci della città
Poeti a Roma (1950-2000)
Cardarelli - Insana
- Maggio 2012
Pubblicazione:
Lo scrigno del dialetto
Meli Porta Belli Di Giacomo
- Testimonianze VIDEO:
11 Marzo 2008
Le voci della città
Poeti a Roma (1950-2000)
Jacobbi - Villa
- Aprile 2012
Pubblicazione:
Atti dei Convegni
per il Centenario della nascita
di Marino Piazzolla
- Aprile 2012
Pubblicazione:
Testimonianze critiche per
Marino Piazzolla poeta
Vol. 2
- 2 maggio 2012
Conferenza-Concerto
Il passaggio come luogo poetico
- 20 marzo 2012
Presentazione
Esilio sull'Himalaya
- Recensione:
L'Eremita di Roma.
Vita e opere di Giorgio Vigolo
- Testimonianze VIDEO:
18 Marzo 2008
Le voci della città
Poeti a Roma (1950-2000)
Rosselli - Frabotta
- Testimonianze VIDEO:
15 Gennaio 2008
Le voci della città
Poeti a Roma (1950-2000)
Folgore - Ottonieri
- Testimonianze VIDEO:
12 Febbraio 2008
Le voci della città
Poeti a Roma (1950-2000)
Sinisgalli-Di Francesco
- Testimonianze VIDEO:
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 237
- Testimonianze VIDEO:
29 Gennaio 2008
Le voci della città
Poeti a Roma (1950-2000)
Marè-dell'Arco
- Testimonianze VIDEO:
18 Dicembre 2007
Le voci della città
Poeti a Roma (1950-2000)
Gatto-Spaziani
- Testimonianze AUDIO:
1995 "Omaggio a Piazzolla"
- Testimonianze VIDEO:
"Omaggio a Marino Piazzolla"
sulla RAI nel 1992
- Testimonianze VIDEO:
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 224
- Marino Piazzolla, ovvero l’erranza e il sangue della poesia
in "Frontiere", 2011
- PREMIO
PENNE - PIAZZOLLA 2011
Vincitori
Motivazioni
Foto
- Testimonianze VIDEO:
Conferenza-Concerto
Piazzolla Interprete del Novecento
- Testimonianze VIDEO:
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 227
- Settembre 2011
Pubblicazione:
Rivista "Fermenti" n. 237
- María Zambrano:
Il poeta italiano Marino Piazzolla
in Luoghi di Poesia,
Bompiani 2011
- Settembre 2011
Recensione:
Quaderno brasiliano
- Agosto 2011
Recensione:
Sconnessioni
- Luglio 2011
Recensione:
Dalla parola al silenzio
- Luglio 2011
Recensione:
Esilio sull'Himalaya
- Giugno 2011
Recensione:
L'eremita di Roma
da RAI News 24
- Intervento critico
di Canio Mancuso
- Testimonianze AUDIO:
"Le voci della città"
conferenza su
Edoardo Cacciatore e
Francesco Muzzioli
- 5 Aprile 2011
Presentazione n. 235
rivista "Fermenti"
VIDEO
FOTO
- Testimonianze AUDIO:
"Le voci della città"
conferenza su
Giorgio Vigolo e
Mario Socrate
- Testimonianze AUDIO:
"Le voci della città"
conferenza su Angelo Maria Ripellino
- 18 Maggio 2011
Presentazione sotto
l'egida della fondazione
- Testimonianze VIDEO:
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 226
- Marzo 2011
Recensione:
"Fermenti" n. 236

Testimonianze:
Piazzolla: "Porto a spasso la vita"
- Febbraio 2011
Recensione:
L'eremita di Roma
- Febbraio 2011
Nota di lettura:
Esilio sull'Himalaya
- Gennaio 2011
Recensione:
Hudèmata
- Gennaio 2011
Pubblicazione:
Rivista "Fermenti" n. 236
- Gennaio 2011
Recensione:
Esilio sull'Himalaya
- Dicembre 2010
Pubblicazione:
Dalla parola al silenzio
di Marco Lazzerini
- Dicembre 2010
Pubblicazione:
Esilio sull'Himalaya
di Marino Piazzolla
- 27 Novembre 2010
PREMIO PENNE - PIAZZOLLA
PREMIAZIONE
MOTIVAZIONI
FOTO
- 12 Novembre 2010
Presentazione n. 235
rivista "Fermenti"
VIDEO
FOTO
- Novembre 2010
Pubblicazione:
Quaderno Brasiliano
di Ruggero Jacobbi
Marino Piazzolla "Controvento"
da "Paideia"
- Settembre 2010
Pubblicazione:
L'eremita di Roma
Vita e opere di Giorgio Vigolo
- Sezione VIDEO:
Hudèmata Actabat
maggio 2008
- Sezione AUDIO:
Interviste a Piazzolla
per France Culture
1978
- PREMIO "GIACOMO LEOPARDI"
Premio speciale Fondazione Piazzolla
Il vincitore
Premiazione 29 giugno 2010
- Giugno 2010
PUBBLICAZIONI
- 2010 L'ANNO DEL CENTENARIO
LE MANIFESTAZIONI
S. FERDINANDO DI PUGLIA
29 Maggio
- 2010 L'ANNO DEL CENTENARIO
LE MANIFESTAZIONI
ROMA 12 Maggio
- 2010 L'ANNO DEL CENTENARIO
LE MANIFESTAZIONI
ROMA 12 Maggio
VIDEO
- 2010 L'ANNO DEL CENTENARIO
LE MANIFESTAZIONI
URBINO 21-22 Aprile
- 2010 L'ANNO DEL CENTENARIO
LE MANIFESTAZIONI
URBINO 21-22 Aprile
VIDEO
- 2010 L'ANNO DEL CENTENARIO
- 20 Apr 2010
Seminario Univ. di Lille
su Roberto Sacchetti
- Sezione VIDEO:
Presentazione
Rivista "Fermenti" n. 234
- Sezione AUDIO:
"Le voci della città"
conferenza su Velso Mucci
- Sezione VIDEO:
Intervista a
Hans Werner Henze
- Febbraio 2010
Pubblicazione:
Sole metallico, morbide lune
antologia con testo a fronte italiano-greco
- Sezione VIDEO:
RICORDO DI VITO RIVIELLO
27 Novembre 2009
- 28 Novembre 2009
PREMIO PENNE - PIAZZOLLA
PREMIAZIONE
MOTIVAZIONE
FOTO
- 1 Dicembre 2009
Incontro con l'autrice:
Assia Papp
- 17 Novembre 2009
Presentazione
I Teatronauti del Chaos
- 5 Novembre 2009
Presentazione Catalogo 2009
Fermenti Editrice